TOKYO JULIET

Recensione a cura di Lali

Titolo: 東方茱麗葉 / Dong Fang Zhu Li Ye / Tokyo Juliet
Genere: Commedia Romantica
Anno: 2006 - dal 03.06.2006 al 23.09.2006
Episodi: 17 episodi di circa 60 minuti
Casa di produzione: Taiwanese - GTV
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD


Cast

Ariel Lin

Lin Lai Sui

Wu Chun

Ji Feng Liang

Simon Yam

Chu Xing

Trama

Lin Lai Sui è una dolcissima ragazza che sogna di diventare una stilista professionista, ha un talento fuori dal comune e lo dimostra alla sola età di 5 anni. All'epoca, durante una cerimonia incontrò un bambino che gli fece i complimenti per i suoi bellissimi capelli, quel bambino fu il suo primo amore. La piccola Sui si aggrappò così tanto al ricordo della chiacchierata col bambino che non si tagliò più i capelli, tenendoli sempre lunghi e sciolti anche una volta cresciuta.
Una sera, durante la messa in onda in piazza di una sfilata del famosissimo stilista Chu Xing, Sui incontra un bellissimo ragazzo: Ji Feng Liang, che gli presta il cappello per nascondere le lacrime scese sul viso alla vista della sfilata. Quella sfilata e lo stilista, infatti, nascondono un segreto, che diventa una meta di vita per Lin Lai Sui. Infatti la ragazza promette a sé stessa di non innamorarsi mai, almeno non prima di riuscire a battere Chu Xing, e la sua linea di vestiti. Questo perché Chu Xing rubò quella stessa linea chiamata "Little Daisy" alla piccola Sui, la quale la disegnò a soli 5 anni.
In quel periodo suo padre sognava di diventare stilista, preparò una busta da mandare ad un concorso dentro la quale Sui mise di nascosto dei bozzetti fatti da lei. Quei disegni sono fatti da una bambina di 5 anni che pensava alla madre e ai suoi fiori preferiti: le margherite. Purtroppo per Sui, nessuno avrebbe mai creduto che quei bellissimi disegni fossero disegnati da una bambina, e Chu Xing, giudice del concorso, ne approfittò per rubarli e proclamarli suoi.
Il tempo passa ed il giorno dell'entrata all'università, Sui dichiara pubblicamente che è intenzionata a battere Chu Xing e la sua "Little Daisy", definendo questa linea a livello di una bambina dell'asilo: la dichiarazione "di guerra" avviene sotto le espressioni sconvolte e sorprese di tutti gli insegnanti e studenti.
Chu Xing, che alla cerimonia presenzia come ospite, inizia a cercare informazioni sulla ragazza scoprendo che il suo segreto improvvisamente è in pericolo. Intanto a scuola Sui inizia a fare amicizia con un gruppo di ragazzi, tra i quali Liang. Durante una visita nella ditta di Chu Xing, Liang scopre Sui a gettare i vestiti della linea Little Daisy dappertutto. La ragazza in preda alla disperazione gli confessa il suo segreto; lui rimane turbato ma crede in lei, tanto che si crea della tensione con Chu Xing con il quale sembra che ci sia un legame misterioso.
Nel corso di una gita, Sui confessa a Liang di essersi innamorata di lui, nonostante la promessa che si era fatta; il ragazzo inizia ad allontanarsi bruscamente da lei, e così si scopre il mistero dietro il suo comportamento: Chu Xing è suo padre, ma Liang lo odia profondamente da quando la madre è morta. All'epoca, infatti, l'uomo era impegnato in una sfilata e non era andato neanche a trovare la moglie sul letto di morte. Si scopre anche che Liang è il bambino che Sui ha incontrato quando era piccola, cioè il suo primo amore.
Dopo l'iniziale sorpresa per la scoperta del legame tra Chu Xing e Liang, Sui chiede a Liang di tagliarle i capelli, tagliando con loro anche qualsiasi legame tra i due. Il rapporto tra i ragazzi si rompe brutalmente dopo che Liang riesce tra un pianto e l'altro a tagliare i capelli di Sui. Chu Xing approfitta della debolezza del figlio per convincerlo ad entrare nella sua azienda, altrimenti avrebbe screditato Sui agli occhi di tutti. Liang comincia a lavorare per lui, ma la ragazza glielo impedisce e dal quel momento inizia un'avvolgente storia d'amore. Sui e Liang cercheranno in tutti i modi di far conoscere a tutti il loro talento, ostacolati sempre dal loro nemico numero uno: Chu Xing.
Ci sono ancora tanti misteri da svelare, tanti ostacoli da sormontare e tante lacrime da versare prima di riuscire a capire quale sia la cosa davvero più importante. Sui riuscirà ad arrivare alla sua meta senza perdere l'affetto di Liang? In fondo Chu Xing è pur sempre suo padre...

Curiosità

Il drama è tratto dall'omonimo manga Tokyo Juliet di Miyuki Kitagawa. Composto da 13 volumi, purtroppo inedito in Italia.

Commento

In questo drama Ariel Lin dimostra le sue grandi doti recitative, ha sempre il sorriso sulle labbra e porta dei vestiti che sono a dir poco fantastici. Wu Chun ha debuttato proprio in questo drama, e si è dimostrato un ottimo attore. Le sue battute però sono state doppiate, perché non è nativo taiwanese e quindi ha avuto problemi a ricordare i lunghi dialoghi e la pronuncia.
Per me è stato un sogno vedere i miei due attori preferiti recitare insieme, inoltre recitare insieme come protagonisti di una storia così bella e dolce. Vi assicuro che potete trovare scene talmente dolci che in pochi altri drama ci sono. Ho trovato dei momenti che il cuore mi batteva così forte che ho dovuto fermare il video, per riprendere fiato.
Ammetto che ci sono alcune scene ripetitive e troppo prolungate, ma vi assicuro che nel complesso la storia è assolutamente fantastica. Molti segreti dei personaggi vengono svelati all'inizio del drama e dopo inizia la rincorsa di Sui verso la vittoria, ma le sorprese non mancheranno assolutamente.
Sono state presenti altre scene che mi hanno fatto piangere, alcune per la gioia alcune per la tristezza. Pensandoci adesso non avevo molto motivo per piangere, questo ve lo dico per farvi capire quanto mi abbia preso questo drama. Nel corso della storia possiamo anche incontrare un attore che parla italiano, perché impersona uno stilista cresciuto in Italia, Ai Li Ou: la linea di questo personaggio si chiama proprio "Bambino".
La storia mi è piaciuta moltissimo anche per il fatto che possiamo vedere due giovani talenti, Sui e Liang, che lavorano sodo per raggiungere i loro obbiettivi; personalmente li ammiro, perché io essendo pigra mi lascio andare a metà strada, quindi quando vedo due ragazzi (della mia età) lavorare tanto per fare ciò che vogliono, viene la forza anche a me per fare ciò che desidero. Inoltre, essendo ambientata nel mondo della moda, questa storia ci fa vedere molti modelli e vestiti bellissimi, sia maschili sia femminili.
La mia passione per questo drama è divampata anche grazie alla colonna sonora, azzeccatissima tra l'altro. La sigla iniziale è superlativa, e anche molti pezzi che ci sono nel corso dei vari episodi sono fantastici. Gli stessi protagonisti hanno cantato alcune canzoni, Ariel Lin, per esempio, ha cantato la sigla finale, mentre Wu Chun, che fa parte dei Fahrenheit ha cantato alcune canzoni all'interno della storia.
Questo drama è indicato a chi piacciono le commedie sentimentali, ma consiglio a tutti di guardarlo, perché è riuscito a far sognare una cinica come me.