SILENCE

Recensione a cura di Querida

Titolo: 深情密碼 / Shen Qing Mi Ma (Codice Segreto del sentimento profondo) / Silence
Genere: Sentimentale, Drammatico
Anno: 2006 - dal 21.05.2006 al 24.09.2006
Episodi: 19 episodi di circa 90 minuti
Casa di produzione: Taiwanese - CTV

PER PIÙ INFO » DIC Forum - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD

Cast

Cast principale

Vic Chou

Qi Wei Yi

Park Eun Hye

Zhao Shen Shen

Megan Lai

Mi Xiao Guang


Cast secondario

Andy Hui

Zuo Jun

Kingone

Huang Zhi Ye
(Yellow)

Lin Mie Xiu

Huang Zhi Ling
(sorella di Yellow)

Trama

Zhuo Shen Shen è una ragazzina figlia di padre coreano e madre cinese che, a seguito della perdita del padre si è trasferita nel paese natale della mamma. A fianco della loro abitazione vive la famiglia Zuo composta da padre, ex collega del papà di Shen Shen, e suo figlio Jun.
Un giorno l'autobus in cui viaggiano Shen Shen e Jun viene coinvolto in un terribile incidente. La ragazzina, dallo spavento, perde la voce. Improvvisamente si sente sola, senza aiuto, come un alieno su un altro mondo, incapace di comunicare con gli esseri viventi della terra pur capendoli.
Nel parco dell'ospedale in cui è ricoverata, trova un bunker in disuso che per lei si trasforma in un posto segreto. Al suo interno, nascosto in una fessura del muro, decide di lasciare un messaggio di speranza: spera che un giorno un alieno possa arrivare in suo aiuto e non la faccia più sentire sola.
Quello stesso pomeriggio, inaspettatamente, viene recapitata una risposta: è di un alieno, proviene da Marte. Lo strano marziano dalle sembianze umane è Qi Wei Yi, figlio unico di una ricca famiglia e anch'esso ricoverato in ospedale con una gamba rotta. Shen Shen lo osserva e lo vede stare sempre da solo, appoggiato a un albero con gli occhi chiusi ad ascoltare musica, proprio come se fosse l'ultima persona sulla faccia della terra. Capisce allora che si tratta di un vero e proprio marziano poiché i marziani che vivono sulla terra sono soli.
Qui ha inizio la loro amicizia, proprio in un momento molto difficile per la povera Shen Shen. Il giorno seguente, infatti, la mamma viene investita da un'auto e perde la vita lasciandola orfana. Qi Wei Yi le è di conforto e di compagnia, la fa divertire per farle dimenticare tutti i dispiaceri. Nasce tra loro un'intesa speciale fatta di gesti e frasi scritte; si incontrano nei loro posti segreti, si scambiano i pasti. Tutto ciò che si vogliono dire lo scrivono con dei messaggi che poi depositano nella cavità sul muro all'interno del loro posto segreto. Di comune accordo decidono di incontrarsi nuovamente non appena raggiunta l'età di 25 anni, nel Natale del 2006, per rileggerli tutti.
Il giorno in cui Wei Yi le dichiara il suo affetto è anche il giorno in cui i due ragazzini sono costretti a separarsi. Wei Yi viene dimesso dall'ospedale e portato via di fretta dal dispotico padre. Con l'aiuto del gentile medico che li aveva in cura, Wei Yi riesce ad incontrare Shen Shen per pochi istanti e le consegna un foglio con il suo numero di telefono. La povera ragazzina, invece, non riesce a dirgli che ricambia i suoi sentimenti.
Una volta guarita, Shen Shen viene presa in cura dalla famiglia Zuo. Jun, geloso di vederla sempre tentare di chiamare Wei Yi al telefono, le sottrae il foglietto con il numero facendole credere di averlo smarrito durante il trasloco per Taipei dove comincerà per tutti una nuova vita.
Le strade di Wei Yi e Shen Shen si uniranno ancora e proprio nel 2006, ma il destino li vorrà separati. Questa volta per sempre.

Curiosità

Il cast è internazionale e pertanto alcuni dialoghi tra padre e figlio Zuo sono recitati in cantonese. Relativamente a questo drama si è spesso parlato di un doppio finale la scelta del quale è stata decisa dal pubblico.
Gli sceneggiatori hanno scritto un copione che mettesse in risalto tutti i progressi in campo recitativo di Vic Chou. In pratica, Silence, è stato scritto per lui. L'obiettivo, a mio parere, è stato raggiunto pienamente.
Silence è stato trasmesso in parecchi Paesi asiatici tra cui il Giappone, la Thailandia, le Filippine. Proprio nelle Filippine, per motivi linguistici, i due protagonisti sono stati ribattezzati Johnny e Carol.
Leggete il Viaggio della felicità, racconto del viaggio a Taiwan di Querida, che ha partecipato alla sessione di autografi per il photobook di questo drama incontrando Zai.

Commento

Silence è un drama frutto della collaborazione tra Taiwan e Corea del Sud pertanto, nella sceneggiatura, sono stati presi in considerazione parecchi elementi tipici dei drama coreani. Primo fra tutti il fatto di avere il primo episodio a carattere introduttivo. Nonostante l'epilogo finale drammatico, però, non si può considerare Silence come un drama triste.
A tal proposito entrano in gioco le caratteristiche più tipiche dei drama di Taiwan: a fianco di scene strappalacrime (tipiche coreane) coesistono scene comiche (tipiche taiwanesi); a musiche malinconiche (tipiche coreane) si alternano sottofondi simpatici (tipici taiwanesi). Per aggiungere una parola relativamente all'OST, i due protagonisti, seppur per motivi differenti, si sentono come alieni e, secondo la mia personale interpretazione, per evidenziare ancora di più questa diversità è stata scelta per loro una canzone degli anni '60 con il testo in inglese.
Parliamo dei personaggi. Vic Chou, a mio parere, ha centrato in pieno Qi Wei Yi esprimendo prima la scostante arroganza del rampollo di una famiglia agiata e poi la semplicità di un ragazzo innamorato che affronta il suo destino. Inoltre ha saputo interpretare in maniera impeccabile la rabbia e la sofferenza di una persona che scopre di non aver futuro e, con impressionanti espressioni del viso, anche il dolore fisico.
Shen Shen è una ragazza dai buoni sentimenti che si è costruita intorno a sé la sua dimensione in cui vive bene e serena circondata dall'affetto della sua famiglia adottiva. Nei primi episodi, Park Eun Hye ha esagerato un po' troppo nell'espressività cadendo nell'innaturalezza. In seguito è sembrata molto più spontanea e in linea con il personaggio e ciò si vede soprattutto negli episodi finali.
Un personaggio che a me è piaciuto molto è Zuo Jun: follemente innamorato, possessivo, capace di scatenarsi in furibonde scenate di gelosia. Questi sentimenti molto forti sono perfettamente espressi da Andy Hui tanto da riuscire, a volte, a fare odiare il personaggio da lui interpretato.
Vic Chou proprio non vuole avere nulla a che fare con la povera Megan Lai che, anche in questa serie, che vede soffiarsi il fidanzato da un'altra donna. Fortunatamente il suo personaggio di supporto non passa decisamente inosservato. Brava la mamma di Wei Yi. Completamente inutile al fine della storia, la presenza della sorella di Ah Ha che, purtroppo, serve solamente a far ricordare un altro famosissimo drama coreano. Assolutamente formidabile Zhi Ling, l'elemento di disturbo interpretato dalla brava e divertente Lin Mie Xiu, capace di dare un tocco di comicità alla parte più seria (ma anche più dolce) di questo drama.
Gli intrighi, le rivalità, l'odio, le vendette che condiscono la trama di Silence non fanno però mai perdere l'attenzione dal punto focale della serie che rimane pur sempre l'appassionata, platonica e infinita storia d'amore tra due alieni per i quali il tempo sembra non passi mai, dove un secondo è lungo tre mesi e tre mesi sono lunghi 19 episodi.