MARS

Recensione a cura di Querida e Anneyuu

Titolo: 戰神 / Zhan Shen / Mars / Zhan Shen Mars (Marte, dio della guerra)
Genere: Commedia Romantica, Drammatica
Anno: 2004 - dal 31.07.2004 al 23.10.2004
Episodi: 20 episodi di circa 50 minuti + 100 di contenuti speciali - versione in dvd
Casa di produzione: Taiwanese - CTS
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD


Cast

Cast principale

Vic Chou

Cheng Ling

Barbie Xu

Han Qi Luo

Xiu Jie Kai

An Da Ye


Cast secondario

Megan Lai

Lai Qing Mei

Vic Chou

Cheng Shen

An Jun Can

Tong Dao

Trama

Han Qi Luo, introversa e solitaria studentessa con la passione per l'arte, si trova seduta in una panchina del parco intenta a disegnare. Le si avvicina un ragazzo, Chen Ling, che le chiede indicazioni per raggiungere un ospedale nelle vicinanze di cui non ricorda il nome. La ragazza non risponde, stacca un foglio dal suo album, vi disegna sopra una mappa, la consegna al ragazzo e fugge via.
Grazie alla mappa Ling riesce a trovare l'ospedale dove è ricoverato un suo amico, Ming Gao, al quale è stata amputata una gamba a seguito di un incidente. Durante la conversazione Ling accenna al suo strano incontro e tira fuori dalla tasca la mappa. Xiang Zi, moglie del suo amico, si accorge che nel retro del foglio è raffigurata una donna che tiene tra le braccia il suo bambino. Ling, orfano di madre, rimane profondamente colpito dalla bellezza del disegno.
Il destino fa ben presto incontrare nuovamente Ling e Qi Luo che scoprono di essere compagni di college e vicini di banco. Ling, estroverso, irascibile, ribelle, con la passione per le moto e le corse, molto popolare tra gli studenti e amato dalle ragazze, cerca in tutti i modi di attirare l'attenzione di Qi Luo e vi riesce solamente quando le racconta di avere conservato il suo disegno. Da Ye, migliore amico di Ling, consiglia al ragazzo di lasciarla perdere poiché sembrerebbe che lei soffra di una specie di fobia nei confronti delle persone e soprattutto degli uomini. In realtà egli stesso prova, segretamente, dei sentimenti d'amore per lei.
Dopo la fine delle lezioni Qi Luo si trattiene da sola nell'aula di disegno dove viene raggiunta ed importunata dal suo professore d'inglese. Proprio in quel momento arriva Ling intenzionato a restituire alla ragazza del denaro che si era fatto prestare per una scommessa. Accortosi immediatamente di quanto stesse accadendo, afferra un taglierino e con esplicite minacce mette in fuga il professore. Subito dopo rimprovera Qi Luo di essere troppo timida e che questo suo atteggiamento istiga gli altri a farle del male. Guardandosi attorno nella stanza Ling nota un busto raffigurante Mars, il dio della guerra e Qi Luo gli spiega che esso era descritto dagli antichi romani non come un sanguinario ma come raggiante di armonia, dall'aspetto dignitoso e con la capacità di sopraffare la tragedia. Frase, quest'ultima, che colpisce il ragazzo. Da ora in avanti nessuno sarà più in grado di fermare la tenera amicizia che nascerà tra i due.
Qi Luo, dopo essere stata salvata dalle molestie del suo professore, dovrà vedersela con Qing Mei, ex ragazza di Ling, gelosa ed invidiosa di vederle rivolte così tante e tali attenzioni. Dall'altro canto Ling vedrà tornare a galla ricordi legati ad avvenimenti tragici del suo passato, primo fra tutti, la scomparsa del fratello gemello Sheng morto suicida all'età di 16 anni.
La solidità e l'importanza del rapporto tra Ling e Qi Luo crescerà ancora di più con l'entrata in scena di Tong Dao, studente dall'aspetto effeminato il quale si vanterà di avere avuto un passato del tutto simile a quello di Ling.
Assisteremo alla tragica rivelazione del segreto di Qi Luo legato alla sua fobia e a molto altro ancora. Il tutto tra circuiti e gare motociclistiche.

Commento

Senza ombra di dubbio Mars tratta di una bellissima e coinvolgente storia d'amore, nata per caso tra due improbabili soggetti caratterialmente opposti e con problemi differenti. Si assiste ad una storia destinata, con il tempo, a crescere e rafforzarsi fino a divenire indissolubile e che vedrà i due protagonisti fare l'uno la forza dell'altro per superare ognuno le proprie difficoltà. Qi Luo, timida ed introversa, ha scelto, per difesa, di chiudersi in se stessa esprimendo i propri sentimenti solamente attraverso la pittura. Scoprirà invece di possedere una forza interiore totalmente inaspettata. Molto bello il modo in cui lei si raffigura il suo Ling, ragazzo dal carattere impulsivo e violento, che grazie alla sua vicinanza, riuscirà pian piano a guardare con calma e serenità dentro se stesso.
Ma il fascino di Mars non si ferma solo a questo. Infatti vengono affrontati anche argomenti di grande importanza come la violenza gratuita e l'emarginazione. Si parla anche di abusi sessuali, violenza familiare e soprusi che si innestano nella fitta trama di una vicenda complicata. Altro argomento a cui è dato ampio spazio è la pazzia, la malattia mentale che si insinua, a volte dirompente e a volte silenziosa, nella vita di molti personaggi. Ciascun spettatore non può evitare di domandarsi fino a che punto esista una vena di pazzia all'interno di ognuno di noi o drammi nascosti come brace sotto la cenere. Già dalle prime immagini ci si accorge immediatamente che c'è qualcosa di misterioso nella trama e, per una serie di colpi di scena che non danno nulla per scontato, sarà difficile non rimanere con il fiato sospeso fino alla fine.
Bene interpretato dai due protagonisti principali, Mars ha confermato definitivamente il successo, già ottenuto con Meteor Garden, di Vic Chou impegnato in un duplice ruolo. Un elogio particolare va senza dubbio a Shone An per la difficile interpretazione di Tong Dao.
Anche coloro i quali conoscono ed amano l'omonimo manga capolavoro di Fuyumi Souryo da cui è tratta, in maniera quasi totalmente fedele la storia, non rimarranno delusi. Proprio per il fatto di rappresentare in versione live dei personaggi tanto amati rende difficile avvicinarsi a questo drama senza un po' di diffidenza. Questa diffidenza sparisce assolutamente già dopo aver visto la prima puntata perché, come il manga, rapisce il cuore.
La miscela di romanticismo, mistero e drammaticità rendono Mars avvincente in ogni sua parte e in grado di appassionare ogni tipo di spettatore.