TEMPERATURE OF LOVE

Recensione a cura di Kami

Titolo: 사랑의 온도 / Sarangui Ondo / Love's Temperature
Genere: Commedia Romantica
Anno: 2017 - dal 18.09.2017 al 21.11.2017
Episodi: 40 episodi da 30 minuti circa
Casa di produzione: Coreana - SBS

PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora

Cast

Cast principale

Seo Hyun Jin

Lee Hyun Soo

Yang Se Jong

On Jung Sun

Jo Bo Ah

Ji Hong A


Cast secondario

Kim Jae Wook

Park Jung Woo

Sim Hee Seop

Choi Won Joon

Cha In Ha

Kim Ha Sung

P.O

Kang Min Ho

Lee Kang Min

Oh Kyung Soo

Chae So Young

Lim Soo Jung

Trama

In un evento promozionale del centro commerciale, lo chef On Jung Sun, si trova su un palco circondato da telecamere, mentre prepara abilmente un piatto. Nelle vicinanze, una donna si versa un bicchiere di soju con un'espressione risoluta sul viso. Non appena lo chef inizia le sue battute del copione, il regista urla "CUT!", dicendo a Jung Sun d'improvvisare ignorando la sceneggiatura, ma il ragazzo non è d'accordo. In quel momento interviene la donna che era seduta nelle vicinanze, Lee Hyun Soo, che è la sceneggiatrice dello show. Esige che rispettino il suo copione o interrompano le riprese, quindi inizia un'animata discussione tra lei ed il regista.
Quando l'arrogante regista chiede alla troupe, se qualcuno è d'accordo con Hyun Soo, nessuno prende le difese della donna, ormai prossima alle lacrime. Nessuno tranne lo chef, che alzando la mano scende dal palco, ed in quel momento la scrittrice si volta verso di lui con espressione sorpresa.
La storia subisce un salto temporale, torniamo a 5 anni prima. Lee Hyun Soo è un'assistente sceneggiatrice che lavora con estremo entusiasmo nonostante lo stipendio irrisorio e non è molto apprezzata dalle sue colleghe, essendo la preferita del capo. Condivide la casa con sua sorella minore con la quale non ha un buon rapporto, dato che questa non perde occasione per rinfacciarle che paga lei l'affitto, ed usa questa scusa per comandarla continuamente. Nonostante il cattivo rapporto con la sorella, Hyun Soo proviene da una famiglia amorevole, in cui i genitori si amano ancora come fosse il primo giorno.
Una sera Hyun Soo, viene invitata dalla sua amica Hong Ah, anch'essa aspirante scrittrice, a partecipare ad un Running Club. Qui la sua amica le presenterà On Jung Sun, un aiuto cuoco molto promettente e rispettato dallo Chef del ristorante in cui lavora, che ha studiato per anni all'estero e perciò preso di mira dal Sous Chef. Lui, a differenza di Hyun Soo, ha un doloroso trascorso familiare: il padre picchiava la mamma e quando aveva dodici anni, i suoi genitori si sono separati. Dopo aver vissuto all'estero con la madre e perso i contatti con il padre, ha deciso di vivere da solo in Corea.
Durate la corsa, Hyun Soo rimane indietro dal gruppo, finendo per perdersi. Il nostro cuoco torna indietro a cercarla e una volta trovata, inizia a piovere. Nonostante non abbiano provato un'immediata simpatia reciproca, iniziano a conoscersi. Al riparo dalla pioggia, lontano dagli altri, in un mondo momentaneamente solo loro, la loro conversazione procede tra piccoli bisticci e sorrisi. On Jung Sun sorprende la donna con una domanda che non si aspetterebbe mai di sentire da una persona che conosce da poche ore: "Vuoi uscire con me?". Questa inaspettata e fortissima attrazione l'uno per l'altra, sarà l'inizio di Temperature Of Love.

Commento

C'è da dire che per me la storia è stata banale e abbastanza prevedibile sin dall'inizio, ma ciò che ha fatto la differenza è stato come ce l'hanno raccontata.
Nonostante la linearità e le situazioni straviste l'ho trovato un prodotto intelligente, che tenta di approfondire maggiormente i problemi che può incontrare una coppia nel suo percorso... ho scritto "tenta", perché se a volte ha fatto centro per me, in altre ha fallito, ripiegando sulla via facile e scontata che tutti si sarebbero aspettati.
Lei, un'attrice che molte stimano, sinceramente non mi ha lasciato un'impressione particolarmente forte. Non so se il problema sia dovuto al suo personaggio che ne ha limitato le doti recitative, ma l'ho trovata "statica" e a volte poco comprensibile nel suo comportamento e stato d'animo.
Lo Chef On, è interpretato da un attore che mi piace tanto e che di sicuro terrò d'occhio però sono rimasta confusa su alcune cose.
Nonostante le pecche evidenti che ci sono, il drama mi ha intrattenuta per bene fino alla fine. I personaggi (chi più chi meno) presentano sfumature realistiche, nessuno è completamente buono o cattivo, tutti in un momento ti deludono, smarriscono la propria strada e poi si rialzano.
Alcuni dialoghi li ho trovati davvero ben fatti e mi dispiace non averli potuti apprezzare completamente, a volte per una traduzione frettolosa e poco accurata in italiano, altre volte per qualche parola inglese che mi è sfuggita (ho dovuto seguirlo in entrambe le lingue per i problemi di Viki), quindi sono sicura che lo rivedrò quando ci sarà la traduzione ottimale e senza intervalli di tempo. Menzione d'onore anche alle riprese, luci e fotografie magnifiche, così come l'OST strumentale.
Senza dubbio poteva essere di più questo drama, ma le emozioni che mi ha regalato nelle prime puntate non riesco a dimenticarle e non lo considero assolutamente uno spreco di tempo.