RESURRECTION

Recensione a cura di Naidasa e Tosca

Titolo: 부활 / Bu-hwal / Resurrection / Revenge, Rebirth or Life Again
Genere: Thriller
Anno: 2005 - dal 01.06.2005 al 18.08.2005
Episodi: 24 episodi di circa 60 minuti
Casa di produzione: Coreana - KBS
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD


Cast

Cast principale

Uhm Tae Woong

Seo Ha Eun

Uhm Tae Woong

Yoo Shin Huk

Han Ji Min

Seo Eun Ha


Cast secondario

Ko Joo Won

Jung Jin Woo

So He Hyun

Lee Kang Joo

Ahn Nae Sang

Yoo Keon Ha

Trama

Seo Ha Eun è un poliziotto assegnato alla sezione crimini violenti con un passato misterioso che non riesce a ricordare. Quando era appena un bambino di sette anni, ferito e sanguinante, fu affidato da uno sconosciuto a Jae Su, che, seppure con perplessità, lo crebbe come un figlio insieme alla sua vera figlia Eun Ha; ma i due ragazzi, una volta adulti, iniziano a provare l'uno per l'altra un sentimento più forte dell'amore fraterno. Ma il destino ha in serbo per loro ben altro che un futuro tranquillo.
Ha Eun viene chiamano ad indagare sull'apparente suicidio di Lim Dae Shik, il presidente di un villaggio turistico con un passato poco pulito. Il poliziotto, insospettito da alcune anomalie trovate sulla scena del crimine, è convinto che la morte di Lim Dae Shik sia in realtà un assassinio e, nonostante il parere contrario del suo patner e dei suoi superiori, inizia ad indagare, rendendosi conto pian piano che dei fili invisibili e sempre più stretti collegano lo Lim Dae Shik al suo stesso passato misterioso.
Ad appoggiare ed approfondire la sua teoria gli si affiancherà anche il suo nuovo capitano, Kyung Gi Do, che rivede nel ragazzo la determinazione e la tenacia di un suo vecchio collega deceduto 20 anni prima in un incidente d' auto.
Ma pare che qualcuno non vuole che la verità venga a galla... Troppi scottanti segreti si nascondono dietro i ricordi perduti di Ha Eun:è necessario fermare la sua indagine prima che sia troppo tardi. Per farlo è legittimo usare qualsiasi mezzo, come ridurre in fin di vita Kyung Gi Do, che aveva cominciato ad aprire il vaso di Pandora; o incastrare Ha Eun con false prove e testimonianze di corruzione a suo carico, costringendolo così ad una precipitosa fuga. Fuga che lo allontanerà dal padre adottivo e dal suo unico amore, ma che lo avvicinerà sempre di più alla verità ed al recupero della sua memoria perduta.
Da qui partirà una rocambolesca vicenda fatta di vendette, tradimenti e rimpianti che si snoderà fino alla fine in una intricata ragnatela, dove il potere, l'avidità e l' invidia la fanno da padrone; dove anche i personaggi negativi si scopriranno capaci di rimorsi; dove anche gli eroi si sporcheranno le mani scoprendosi non più puri; e dove la dea della giustizia reclamerà la sua rivincita ignorando il dolore degli innocenti.
Una storia affascinante, che incolla lo spettatore allo schermo dall'inizio alla fine, sciogliendo man mano i nodi del mistero, fino a rendere vero il concetto più volte espresso nel drama: La vita è come un cerchio. Le cose finiscono sempre dove sono iniziate.

Commento

Meraviglioso, personalmente non ho altre parole per descriverlo. Da un semplice thriller mi sono ritrovata a seguire con trepidazione una storia intricata e complicata, piena di colpi di scena e di suspance.
Eccezionale l'interpretazione del protagonista, che si ritrova a recitare una parte parecchio tortuosa, piena di sfumature psicologiche ed interpretative. Azione, thriller e romanticismo sono dosati senza mai eccedere, un drama che ha avuto scarso successo d'ascolti in Corea quando fu trasmesso (ha avuto la sfortuna di competere con il divertente My Name Is Kim Sam Soon), ma che si è riscattato con un altissimo ascolto delle ultime due puntate e con un elogio della critica come uno dei migliori drama del 2005.
Un fantastico uso delle musiche e della fotografia, entrambe meravigliose, che si fondono fra loro sottolineando perfettamente i momenti e le situazioni presenti.
Un drama che a fine visione, ti fa nascere la voglia di riguardarlo dall'inizio per catturare quei piccoli particolari che hai perso.