KILL ME HEAL ME

Recensione a cura di Valinor

Titolo: 킬미, 힐미 / Kill Me, Heal Me
Genere: drammatico, romantico, medico, mistery
Anno: 2015 - dal 07.01.2015 al 12.03.2015
Episodi: 20 episodi di circa 60 minuti
Casa di produzione: Coreana - MBC

PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD

Cast

Cast principale

Ji Sung

Cha Do Hyun

Hwang Jung Eum

Oh Ri Jin

Park Seo Joon

Oh Ri On


Cast secondario

Kim Yoo Ri

Han Chae Yeon

Oh Min Suk

Cha Ki Joon

Kim Young Ae

Seo Tae Im

Ko Chang Seok

Seok Ho Pil

Choi Won Young

An Gook

Park Jun Gyu

Oh Dae O

Trama

Cha Do Hyun sembra avere tutto dalla vita: è bello, ricco, appartiene ad una famiglia importante, ha un futuro di successo spalancato davanti a sé, cosa potrebbe mai andare storto? Niente, se non fosse che è affetto da una patologia tanto terribile quanto rara e particolare, il DID (disturbo dissociativo dell'identità), cioè soffre di personalità multiple. Non è schizofrenico (che sarebbe già brutto), no, lui sta messo addirittura peggio, perché a causa di un fortissimo trauma infantile, di cui non ha più memoria, la sua psiche si è scissa in più pezzi, ben 7. Quindi adesso in lui convivono sette persone diverse, con proprio carattere, modo di fare, indole e aspetto, oltre alla personalità principale. Non solo, ma ogni volta che da una personalità passa all'altra, Cha Do Hyun non ricorda niente di ciò che gli accade o che fanno "gli altri". Una situazione insostenibile, che lo ha convinto a trasferirsi in America con una scusa, prima che il danno diventi visibile a tutti, in cerca di una cura per ricomporre il sé stesso andato in pezzi. Di ritorno (forzatamente) in Corea, incontra Oh Ri Jin, studentessa del primo anno di psichiatria, l'unica persona che - scoperto il suo problema - non scappa via inorridita.
Ma lui si sente un mostro, chi vorrebbe mai aiutare un mostro?

Lo sapevate?
I fan coreani hanno creato una raccolta fondi da devolvere a favore di enti che si occupano di aiutare i bambini vittime di abusi, raggiungendo in pochi giorni ben 20 milioni di won (sono stati dati spontaneamente dal pubblico). Potete leggerne l'articolo qui.

Commento

Di questo drama mi è piaciuto tutto, ma proprio tutto, e le pochissime imperfezioni spariscono, perchè Kill Me Heal Me ha due cose speciali che raramente si trovano in un drama, e ancor più raramente insieme: CUORE e CERVELLO. Cuore, perché parla al cuore dello spettatore, narrando una storia bellissima e umanissima, con personaggi veri, trattando temi anche scomodi (come la violenza sui bambini) e difficili (disturbi psicologici dell'identità) senza mai esagerare, senza cadere nel ridicolo, con classe e rispetto, umorismo e serietà. Cervello, perché non tratta lo spettatore da idiota che deve accettare anche le assurdità, e gli dà invece una storia curata in modo maniacale: quasi ogni scena e dialogo significa qualcosa in più di ciò che appare all'inizio.
Una trama in cui nulla è lasciato al caso, nulla va sprecato. È un drama buonista? Forse per alcuni lo sarà, ma se il buonismo è questo, allora ben venga. La malizia sta negli occhi di chi guarda. Un drama partito in modo pessimo, a cui nessuno ha regalato nulla, e ciò che ha avuto (il trionfo) lo ha conquistato solo per i suoi meriti.
Il drama non presenta idol o ragazzetti bellocci famosi tra le teenager. Ha una preproduzione accidentata, con diversi nomi di attori noti che lo rifiutavano (Hyun Bin, Lee Seung Ki, Cha Dae Woong), la difficoltà di avere una stazione che lo volesse produrre (poi è arrivata la MBC), un cast trovato all'ultimo minuto (Ji Sung e Hwang Jung Eum), una storia che sulla carta faceva ridere (7 personalità? Non ne bastavano 2?), sfiducia generale, erano tutti pronti a sparare sul pianista. Poi è andata in onda la 1 e da lì s'è visto com'è andata: a meraviglia. Secondo me Ji Sung, vero mostro sacro in questa storia, potrebbe dare lezioni di recitazione a un sacco di gente, è di certo una delle migliori - se non la migliore in assoluto - interpretazione che ho visto in un drama coreano. Strepitosa, e l'hanno dovuto ammettere proprio tutti. Kill Me Heal Me è stato in grado di bloccare il traffico ad ogni ripresa in esterni, far andare esaurito in pochi giorni un rossetto usato... da un uomo e ogni cosa col marchio di Kill Me Hill Me, far scrivere valanghe di articoli, commenti, lodi e smuovere le coscienze. La geniale sceneggiastrice, Jin Soo Wan, mi avrà come spettatrice in tutti i suoi prossimi drama.