GREAT INHERITANCE

Recensione a cura di Lali

Titolo: 위대한 유산 / Widaehan Yusan / Great Inheritance
Genere:
Anno: 2006 - dal 03.05.2006 al 29.06.2006
Episodi: 17 episodi di circa 60 minuti
Casa di produzione: Coreana - KBS2

PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD

Cast

Kim Jae-Won

Kang Hyun-Se

Han Ji-Min

Yoo Mi-Rae

Kim Ji-Hoon

Choi Shi-Wan

Lee Mi-Sook

Ko Ah-Ra

Jang Hyun-Sung

Jang Man-Ho

Byun Hee-Bong

Jung Il-Do

Trama

Kang Hyunseh è un gangster, tanto bello quanto cattivo, senza un padre e con una madre che vede pochissimo ma a cui vuole molto bene. La madre per farlo tornare alla vita normale, senza pericoli e con un lavoro come si deve, quando muore gli lascia in eredità il suo asilo. Per poter ottenere la sua eredità, lui dovrà lavorarci un certo periodo di tempo, sperando che lui si affezioni così tanto alla struttura e ai bimbi lasciando così la sua vita criminale.
Nell'asilo lavora un insegnante molto carina Yu Mirae, alla ragazza sono venuti a mancare i genitori da piccola e da allora ha sempre vissuto con la madre di Hyunseh. Era molto affezionata alla donna e la considerava una vera e proprio mamma.
Hyunseh inizia così a lavorare all'asilo, anche se non è interessato ad avere in eredità un posto del genere, ma con il passare del tempo scopre che uno dei suoi capi è interessato a comprare il terreno per costruirci centri commerciali, campi da golf e tutto quello che ha una persona ricca può interessare; il suo obiettivo diventa quindi quello di appropriarsi dell'asilo per poi venderlo al suo capo.
Il ragazzo diventa così un insegnante e Mirae, che è la sua partner, gli insegna a trattare con i bambini: all'inizio lui è scontroso e tratta i bambini come se fossero adulti, e loro di conseguenza gliene combinano di tutti i colori, ma sono talmente dolci e privi di qualsiasi cattivo pensiero che anche lui non può far a meno di affezionarsi diventando un insegnante bravo anche se poco paziente. A questo punto sembra andare tutto bene, anche perché il rapporto tra Mirae e Hyunseh piano piano inizia ad addolcirsi, inizialmente per amore dei bambini, successivamente anche per una sorta di amicizia che li lega grazie anche al ricordo della madre del ragazzo. La situazione sembra migliorare sempre di più ma ecco che arrivano gli ostacoli, Mirae rincontra il suo ex-fidanzato, Shiwan, che non solo diventerà il rivale in amore di Hyunseh ma anche il suo rivale negli affari. Il ragazzo infatti, lavora nel progetto che vuole far chiudere l'asilo per poter costruire su quel terreno. Inoltre, i genitori dei bimbi scoprono che il passto di Hyunseh ed iniziano a ritirarli dall'asilo, ma i due insegnanti non demordono, e neanche i bambini che si sono affezionati così tanto al ragazzo sapendo che non è una persona cattiva.
Mirae e Hyunseh si innamoreranno l'uno dell'altra e insieme cercheranno di ristabilire il controllo dell'asilo, ma nonostante i loro sforzi per superare numerosi ostacoli, apparirà sempre più possibile una vittoria di coloro che hanno il denaro e il potere.
Una serie di coincidenze porterà i due protagonisti a pensamenti e ripensamenti, ma mai a pentimenti.

Commento

La trama, a parer mio, è molto bella, non si concentra solo sui rapporti dei protagonisti come amore e amicizia, ma anche su quello che sta loro attorno, i vari problemi che avrà l'asilo e le problematiche dei bimbi, che a noi adulti appairono a volte come sciocchezze ma per dei bambini sono problemi quasi insuperabili.
Ci sono quattro i bambini che spiccano di più rispetto agli altri e sono uno più dolce dell'altro: nonostante vengano a sapere che il loro nuovo insegnante (il protagonista) è un gangster continuano a volergli bene ed ostacolano anche i genitori che vorrebbero cambiargli scuola; e saranno proprio loro a mettere in riga il ragazzo.
Già dalle prime scene mi sono appassionata al drama, il motivo principale è stato sicuramente il protagonista, l'attore JaeWon che interpreta un gangster, un uomo freddo e calcolatore, un bad boy, e io adoro i ragazzi "cattivi" con il sorriso d'angelo.
Il personaggio che ha interpretato Jae Won è quello che mi è piaciuto di più perchè, come desiderava la madre, evolve notevolmente durante il corso della storia e penso sia stato quello sviluppato nel modo migliore. Si percepiscono proprio i vari cambiamenti nella psicologia del personaggio, da gangster a maestro d'asilo poco volenteroso, quindi a maestro eccellente e uomo innamorato che farà di tutto pur di salvare l'asilo dalla vendita (o per meglio dire dalla rapina).
La protagonista è stata altrettanto brava ad interpretare il suo ruolo, è molto carina e anche il suo personaggio evolve nel corso della storia, ma non quanto quello maschile; all'inizio mi sembra una ragazza "tutta zuccherosa" quasi detestabile ma poi tira fuori il vero carattere. Gli altri personaggi non hanno lasciato una profonda traccia ma sono stati comunque in grado di accattivarsi le mie simpatie: il secondo personaggio maschile all'inizio mi è piaciuto molto...poi si è rivelato un bastardo dentro fuori e tutt'intorno; questo non è stato il primo drama di questo attore e qui non mi è piaciuto per niente, però in altri drama l'ho adorato. Consiglio a tutti questo drama perchè è bello, divertente e dolce, non pretende di essere intelligente o calcolato, è una storia semplice ma accativante.