BEETHOVEN VIRUS

Recensione a cura di Aya - Commento a cura di Val

Titolo: 베토벤 바이러스 / Beethoven Virus
Genere: Musicale, sentimentale, drammatico
Anno: 2008 - dal 10.09.2008 al 12.11.2008
Episodi: 18 episodi di circa 70 minuti + Special
Casa di produzione: Coreana - MBC
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD


Cast

Kim Myung-Min

Kang Ma-E

Lee Ji-A

Du Ru-Mi

Jang Keun-Suk

Kang Geon-Woo

Trama

Beethoven Virus racconta la storia di alcune persone che sono state abbandonate dalla musica e che, a loro volta, l’hanno abbandonata. Kang Gun Woo è un direttore d’orchestra famoso a livello internazionale. Severo, preciso, arrogante. A causa del suo pessimo carattere e dei suoi capricci finisce con l’essere escluso dal giro della musica in Corea passando a lavorare all’estero. Il giovane Kang Gun Woo è un poliziotto che suona la tromba. Un ragazzo gentile e dal cuore tenero. Considerato un genio come Mozart, il suo vero sogno è quello di diventare direttore d’orchestra, ma a causa di un evento passato, odia la musica classica. Du Ru Mi è una ragazza che ha studiato il violino sin dall’infanzia, ma non essendo particolarmente brava non è mai riuscita ad esibirsi in un’orchestra e si deve accontentare di essere un’impiegata statale.
Proprio lei, autorizzata dal Sindaco, si occuperà di formare un’orchestra costituita da professionisti in modo da rendere quella città “la capitale della musica”. Purtroppo Du Ru Mi perde tutti i soldi che erano destinati a finanziare quel progetto, e automaticamente viene abbandonata da tutti i componenti dell’orchestra che si rifiutano di suonare senza essere pagati. Disperata, ma decisa a realizzare il suo sogno, cerca un modo per risolvere quella situazione senza dire nulla al sindaco, e lo trova. Attacca volantini ovunque specificando che servono musicisti anche con poca esperienza a cui vada bene esser pagati a fine lavoro. Perciò alle audizioni si presentano i più buffi personaggi che possano esistere.
Chi con molta esperienza, chi con poca, vengono tutti accettati e ci accompagneranno per tutta la durata del drama. Nel frattempo nel quartiere di Ru Mi si è trasferito il giovane Gun Woo, e guarda caso nell’orchestra manca un trombettista. Perciò Ru Mi proverà in tutti i modi a convincere Gun Woo ad entrar a far parte dell’orchestra, facendosi persino odiare dal ragazzo, ma riuscendo alla fine nel suo intento. Ora che l’orchestra è al completo, manca solo una figura: il direttore d’orchestra. Du Ru Mi informa tutti che ne ha ingaggiato uno che lavorava all’estero che deve ancora arrivare, e quando dice il suo nome, tutto sembra crollare a pezzi. Tutti conoscono il suo soprannome, tranne Ru Mi ovviamente, ovvero “Orchestra Killer” (Assassino di orchestre). Nessuna orchestra sopravvive a lui che, nessun’altro è, che Kang Gun Woo, che guarda caso è anche colui che in passato ha contribuito a far odiare la musica classica al giovane Gun Woo.

Commento

Beethoven Virus... Il virus che portò Beethoven a non abbandonare la sua passione, il suo amore per la Musica, nonostante avesse perso l'udito. Sempre questa stessa passione porta un gruppo di persone senza particolari talenti ad aspirare di esibirsi in un'orchestra di fronte ad un pubblico importante. Vite diverse nei problemi che li affliggono, ma legati dalla stessa passione che fa loro da medicina universale.

Anche i tre personaggi principali sono legati inesorabilmente a quello stesso virus anche se ognuno in un modo particolare. Il Maestro Kang, invece, è un talentuoso direttore d'orchestra che ritiene che la Musica Classica sia unicamente espressione della nobiltà e per questo motivo insulta tutti coloro che non corrispondono al suo ideale. Per questo motivo viene soprannominato Orchestra Killer. E' un personaggio complesso, spaventato dalle sue stesse emozioni che si barrica dietro un muro di durezza, scortesia ed aggressività perchè troppo spaventato dalle sue emozione per poter lasciare libero sfogo ad i suoi sentimenti. E' una persona fondamentalmente sola, ed eccezione di Thoven il suo adorato cane.
Du Ru Mi invece è una ragazza irruente ma allo stesso tempo dolcissima, è un'impiegata statale che suona il violino per passione ed il suo sogno è riuscire a suonare in un'orchestra tanto che nemmeno un'imminente tragedia nella sua vita la fermerà dal realizzare il suo sogno. La sua disgrazia, in qualche modo "preannunciata" nel primo episodio del drama in qualche modo fa si che la sua passione e la sua determinazione crescano ancora di più.
Gun Woo è un'officiale del traffico con uno spiccato senso della giustizia che lo porta sia ad essere sospeso dal suo lavoro, sia ad essere spesso in contrasto con il Maestro Kang. E' un trombettista con un innato talento per la musica ma che non è in grado di leggere uno spartito. Convinto da Du Ru Mi ad entrare nel progetto dell'orchestra ha l'opportunità di ampliare i suoi orizzonti e di dedicarsi anche alla direzione d'orchestra sotto l'insegnamento del Maestro Kang. Con il passare del tempo tende ad assomigliare sempre di più alla figura di direttore d'orchestra che aveva in precedenza tanto criticato nel maestro.

Il drama è all'insegna dell'evoluzione emotiva, ogni personaggio riesce a maturare in qualche modo sia grazie alla Musica sia grazie all'amore che con il passare del tempo inizia a legare questi tre personaggi principali. La Musica è la medicina dell'anima, un qualcosa che cura le ferite, che fa sognare, che fa crescere. Soltanto abbandonandosi completamente ad essa si può riuscire al risultato sperato, di una performance che arriva al cuore degli spettatori. Solitudine, egoismo, rabbia, malattia, frustrazione, amore. Tutti questi aspetti vengono mescolati per ottenere un mix frizzante ed allegro, ma talvolta velato da malinconia e tristezza. All'uscita di questo drama molti hanno pensato che in qualche modo avesse a che fare con il drama giapponese Nodame Cantabile ma, l'unica cosa che li lega, è la Musica Classica. In Nodame Cantabile la protagonista assoluta è la Musica, mentre in Beethoven Virus viene data molta importanza alla trama ed alle vicende umane personali dei protagonisti e degli altri personaggi minori. E' proprio attraverso la sofferenza causata dalle singole esperienze di vita che portano ad ottenere il risultato finale. Un drama consigliato agli amanti della Musica e non, perchè emoziona, fa divertire, ridere ma anche piangere.