TOKYO WANKEI

Recensione a cura di Misa Ji-hye

Titolo: 東京湾景 / Tokyo Wankei / Destiny of Love
Genere: Sentimentale, Romantico
Anno: 2004 - dal 05.07.2004 al 13.09.2004
Episodi: 11 episodi di circa 45 minuti
Casa di produzione: Giappone - Fuji Tv

PER PIÙ INFO » DIC Forum - Drama Wiki
MERCHANDISING » Colonna sonora - DVD

Cast

Nakama Yukie

Kimoto Mika / Kim Yuri

Wada Soko

Wada Ryosuke

Trama

Mika è una ragazza che proviene da una famiglia coreana che da tre generazioni vive in Giappone; ha una bella vita, una ricca famiglia, un fidanzato giapponese, un ottimo lavoro in una redazione di un giornale nel quartiere di Daiba.
Il padre della ragazza, Masao, è però consapevole della condizione della loro famiglia: in Giappone non potranno mai integrarsi completamente essendo coreani, per cui vuole che la figlia si sposi unicamente con un connazionale. Mika è e' costretta a lasciare il fidanzato e in un momento di sconforto decide di inviare un messaggio tramite cellulare ad una chat di incontri con la frase "Vuoi realmente scoprire chi sono?".
Ryosuke, un giovane operaio che lavora a Shinagawa Piers - che è separato dalla zona di Daiba dalla baia di Tokyo - risponde al messaggio. Ryosuke e Mika sono completamente diversi: lei e' una ragazza in carriera che vive in un ricco quartiere della capitale nipponica, lui è un operaio con la passione della calligrafia che vive nei sobborghi della città con amici un po' strambi.
La giovane non rivela a Ryosuke la sua vera identità coreana e quando il loro rapporto inizia ad approfondirsi - grazie ad un servizio sulla calligrafia che la ragazza sta scrivendo e cui Ryosuke è il protagonista - Mika non si fa più trovare.
Nel frattempo la ragazza ritrova il diario giovanile di sua madre, e scopre il vero passato della donna, morta giovane nel dare alla luce la sorella di Mika. Viene così a sapere che sua madre, coreana, aveva vissuto una storia d'amore appassionata con un ragazzo giapponese, durante il suo soggiorno nel paese del Sol levante, ma osteggiata dalla famiglia era stata costretta a non vederlo più e sposarsi con un altro uomo.
Ryosuke intanto rintraccia Mika e finalmente la ragazza rivela il segreto della sua nazionalità al giovane, che inaspettatamente le risponde di sapere già tutto.

Commento

Le prime puntate di questo drama mi hanno entusiasmato molto. Ricordo che aspettavo con ansia il nuovo episodio per poter vedere come si evolveva la storia tra Mika e Ryosuke, due ragazzi così diversi, con uno stile di vita così lontano l'uno dall'altro ma che casualmente il destino fa incontrare.
Il drama mostra questa profonda differenza da subito: Mika è sempre obbligata con tailleur color pastello e borse firmate, abita in una villa ed ha una famiglia ricca, Ryosuke indossa abiti molto sportivi, semplici, economici, abita da solo in un minuscolo appartamento tipico giapponese, possiede solo uno scooter come mezzo di locomozione (peraltro una Vespa Piaggio! :D).
La vicenda del diario della madre è interessante e si scopre lentamente mentre l'amore tra i due ragazzi inizia a fiorire, in molte scene il passato della donna si sovrappone con la realtà della figlia. Molto carine anche varie altre scene tra i due ragazzi sulla baia di Tokyo, mentre Ryosuke insegna calligrafia ai bambini e Mika osserva, durante la gara di calligrafia cui Ryouske decide di partecipare, e il viaggio in Corea dei due ragazzi per scoprire il passato della madre di Mika.
La storia fino a metà serie è interessante e ben strutturata, poi ripiega verso uno svolgimento e un finale un po' assurdo e forzato, quasi a cercare proprio la tragedia, il dramma famigliare a tutti i costi.
Da questo punto in poi la storia diventa decisamente più noiosa, sa di visto e rivisto, fino ad un finale che nel complesso è piacevole ma si apprezzerebbe molto di più senza questa ultima parte.