SCANDAL

Recensione a cura di Stella

Titolo: Scandal
Genere: Drammatico
Anno: 2008 - dal 19.10.2008 al 21.12.200
Episodi: 10 episodi di circa 50 minuti
Casa di produzione: Giappone - TBS
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Sito Ufficiale - Drama Wiki
MERCHANDISING » DVD


Cast

Suzuki Kyoka

Takayanagi Takako

Hasegawa Kyoko

Kawai Hitomi

Fukiishi Kazue

Samejima Mayuko

Momoi Kaori

Shindo Tamaki

Toda Naho

Shiraishi Risako

Trama

Il tutto ha inizio con uno scorcio di vita delle quattro protagoniste.
Takayanagi Takako, anni quaranta (ex hostess, molto attraente), casalinga a tempo pieno si occupa con orgoglio della propria famiglia, impegnandosi a fondo per accudire un marito (affascinante pubblicitario infedele) ed una figlia (quindicenne insofferente).
Kawai Hitomi, graziosissima trentenne (ex impiegata di banca) alle prese con un marito (funzionario del Ministero delle finanze) estremamente tirchio che le fa costantemente “i conti in tasca”,  rendendo la sua vita, da casalinga con prole, ancora più frustrante.
Samejima Mayu, venticinque anni (ex modella) molto bella ed elegante, è la moglie di un chirurgo affermato molto più vecchio e piuttosto geloso, conduce una vita agiata nel lusso ma vincolata da regole e disposizioni che ne limitano la libertà.
Shindo Tamaki piacente cinquantenne, donna in carriera, in conflitto con il consorte (avvocato perennemente disoccupato) e con un “ fantomatico” figlio relegato in una stanza.
Alle nostre signore verrà recapitato un invito per partecipare alle nozze di Shirashi Risako (collega ed amica) ed è proprio al ricevimento nuziale che si conosceranno le quattro donne; saranno riunite la sera stessa da Risako, che proporrà loro un gioco: “abborda un uomo”. L’ultima che riuscirà nell’impresa dovrà pagare il conto . Ma dalla “caccia all’uomo” Shirachi non farà ritorno, sparendo nel nulla.
Riusciranno le nostre “eroine”, unendo le loro forze, a svelare l’intrigo e a ritrovare l’amica  scomparsa???

Commento

Questo drama del genere giallo/sentimentale è un inno all’amicizia ed ai buoni sentimenti, che   racconta come quattro donne (più una) che non hanno niente in comune, né l’età, né il carattere, né il modo di vivere e di pensare,  possano diventare amiche sincere e solidari.
Le attrici protagoniste sono davvero molto brave nel rappresentare le nostre “eroine”, facendone apparire pregi e difetti in modo chiaro e credibile.
Takako, virtuosa quarantenne maniaca della pulizia e dell’ordine (che ha lasciato il lavoro per prendersi cura della famiglia) è la “guastafeste” della combriccola, dalla mentalità un po’ rigida e convenzionale ma dal cuore tenero e generoso.
Hitomi, timida trentenne (insicura e desiderosa d’affetto) casalinga frustrata , alle prese col difficile compito di far quadrare il bilancio famigliare, prendendosi cura al meglio di due bambini ancora piccoli, dimostra di saper reagire alle avversità della vita con coraggio.
Mayu, giovane venticinquenne (seducente ed immatura) che al momento giusto si rivela molto meno superficiale di quanto possa apparire, lasciandosi alle spalle la propria “gabbia dorata”. Tamaki, cinquantaduenne intraprendente ed estroversa, che ha fatto carriera nel lavoro ma con grossi problemi nel privato, decisa e matura all’apparenza, ma che paga ancora le conseguenze di un tragico evento del passato, è sin troppo sincera (addirittura un po’ cruda) nell’esprimere i propri giudizi ma sempre pronta ad aiutare in caso di bisogno.
Risako, quarantenne intrigante e tormentata (la sposina fuggitiva) è l’amica un po’ precaria dal rapporto conflittuale con le altre e alla ricerca di aiuto che non ha il coraggio di chiedere.
Ottimo drama avvincente, che ci dimostra quanto la solidarietà e l’amicizia possano essere importanti a qualsiasi età!