HERO

Recensione a cura di Stella

Titolo: Hero
Genere: Poliziesco
Anno: 2001 - dal 08.01.2001 al 19.03.2001
Episodi: 11 episodi di circa 60 minuti + Special
Casa di produzione: Giappone - Fuji TV
PER PIÙ INFO » DIC Forum - Drama Wiki


Cast

Cast principale

Kimura Takuya

Kohei Kuryu

Kitagawa Keiko

Chika Asagi

Sugimoto Tetta

Masashi Tamura


Cast secondario

Hamada Gaku

Daisuke Uno

Masana Bokuzo

Syuuji Ido

Yoshida Yo

Reiko Baba

Trama

Otto del mattino, la polizia sta facendo irruzione nell’abitazione del Membro del Consiglio; nel frattempo, in un appartamento modesto, il nuovo inquilino sta velocemente completando il trasloco, per potersi presentare puntualmente al suo nuovo impiego al Distretto di Tokio.
Lo staff composto dai  tre Procuratori e dai tre Assistenti fa ritorno in ufficio, rammaricandosi dell’alibi fornito da Misaki e facendo ipotesi ed apprezzamenti poco simpatici sul neocollega atteso in giornata, senza rendersi conto che la nuova recluta è già arrivata, sino a quando Kuryu Kouhei (scambiato per inserviente) non si presenta e svela la sua identità di Procuratore, lasciando tutti a bocca aperta ad osservare il suo abbigliamento anticonformista (tuta di jeans e maglietta) ed il suo comportamento inconsueto.
La più delusa di tutti è Amamya Maiko, volonterosa assistente, che pur avendo già un capo si è offerta d’aiutare anche il nuovo componente perché preceduto da un’ottima fama; lei all’inizio sostiene che gli manchino completamente serietà e dignità per la carica da lui ricoperta, ma col passare del tempo dovrà ricredersi sul suo giudizio affrettato (mai giudicare un libro solo dalla copertina).
Amamya nell’affiancare Kouhei nelle indagini, sempre molto accurate anche nei casi minori, scoprirà le sue notevoli doti deduttive ed intuitive che lo porteranno a smantellare l’alibi del Ministro indagato, risolvendo brillantemente il difficile caso.
Riuscirà il nostro Eroe ad integrarsi, nonostante le sue caratteristiche piuttosto originali, nell’ambiente della Procura e a guadagnarsi la stima dei colleghi, dimostrando le sue notevoli qualità da vero Paladino della Giustizia?

Commento

Drama del genere poliziesco, ambientato nell’ufficio del Procuratore Distrettuale di Tokio, dove svolgono il loro lavoro i protagonisti di questa storia.
Kimura Takura è Kuryu Kouhei, l’interprete principale, Pubblico Ufficiale davvero particolare, modesto sia nell’aspetto che nel comportamento, perspicace e brillante nello svolgere indagini estremamente accurate, imparziale nella ricerca della verità (senza tener conto delle possibili ripercussioni alla propria carriera), insomma l’incorruttibile  e scomodo “Eroe” di questa serie. Matsu Takako è Amamya Maiko, giovane molto carina, la perfetta Assistente seria e rigorosa, svolge il proprio mestiere con diligenza, mettendo la carriera al primo posto come obbiettivo della sua vita anche a discapito dei sentimenti; pur partendo col piede sbagliato il suo rapporto con Kouhei andrà migliorando nell’approfondire la loro conoscenza, finche rispetto, fiducia e stima diventeranno le basi per qualcosa di più.
Otska Nee è Nakamura, serio nel lavoro, affascinante donnaiolo, pur essendo sposato con prole, ha una relazione amorosa con una collega che si affanna a mantenere nascosta.
Abe Hirshi è Shibayama, bella donna in carriera, intelligente, decisa e sarcastica è l’amante segreta dell’infedele Nakamura.
Katsmura Masanobu è Egami, Procuratore integerrimo, innamorato (non corrisposto) di Maiko, viene ignorato totalmente nonostante i suoi patetici tentativi per conquistarla.
Kohinata Fumiyo è Suetsugu, servizievole assistente sempre oberato di lavoro, con la passione del ballo.
Yajima Norito è Endo, pettegolo opportunista sempre pronto a sparlare di tutto e di tutti.
Per concludere, posso dire che questo drama è piuttosto gradevole, è un poliziesco leggero e  particolare, per niente cruento e con una punta di romanticismo, che è sempre apprezzata.